Stiamo caricando

Suite Francese

Profondità e leggerezza tra astrazione e virtuosismo

Teatro Bonci

A proposito di questo spettacolo

Due gli importanti anniversari che si incontrano in occasione di questo concerto: il centenario dalla scomparsa di Debussy e l’imminente bicentenario dalla nascita di Offenbach. Due personalità musicali diverse ma accomunate dall’aver interpretato, ciascuno a suo modo, lo spirito del loro tempo: enigmatico e introspettivo il primo, ironico e irriverente il secondo. In programma, un percorso di musiche e parole nel quale il pubblico sarà condotto dalla personalità magnetica del violoncellista Giovanni Sollima, dalla violinista Giovanna Polacco, erede della scuola del grande Paolo Borciani (primo violino del Quartetto Italiano), e dal pianista Alfonso Alberti, autore del volume Le sonate di Claude Debussy: testo, contesto, interpretazione (Edizioni LIM 2008). Quest’ultimo guiderà la riflessione sulle musiche, cruciali nella poetica dei due compositori ma anche espressione di una Francia e di un’Europa che, divise tra l’euforia del nuovo secolo e il dramma del primo conflitto mondiale, si interrogavano su radici e diversità.

in occasione del bicentenario della nascita di Offenbnach (1819) e del centenario della morte di Debussy (1918)

 

  • Claude Joseph Rouget de Lisle (1760-1836)
    La Marseillaise, versione di Charles Dancla per violino, violoncello e pianoforte (3’30)
  • Ignace Pleyel (1757-1831)
    Duetto n.4, dai Sei Duetti op.16 per violino e violoncello (8’)
  • Jacques Offenbach (1819-1880)
    Da Les Contes d’Hoffmann: Barcarole, versione d’epoca per violino, violoncello e pianoforte (04’)
  • Claude Debussy (1862-1918)
    Valse La plus que lente, versione di L.Roques per violino e pianoforte (04’30)
    Sonata n.1 per violoncello e pianoforte (12’)
    I. Prologue: Lent, sostenuto e molto risoluto
    II. Sérénade: Modérément animé
    III. Final: Animé, léger et nerveux
    (Prima parte: 32’ di musica e 8’ di guida all’ascolto per totali 40’)

    *******

  • Claude Debussy (1862-1918)
    Beau soir, versione di Jascha Heifetz per violino e pianoforte (03’)
  • Giovanni Sollima (1962)
    Un violoncello per Satie per violoncello solo (03’30)
    Natural Songbook n.5 per violoncello solo (06’)
  • Jacques Offenbach (1819-1880)
    dagli Etudes op.78 n.10 per violoncello solo (03’30)
  • Claude Debussy (1862-1918)
    Trio in Sol maggiore per violino, violoncello e pianoforte (22’)
    I. Andantino con moto allegro
    II. Scherzo: Moderato con allegro
    III. Andante espressivo
    IV. Appassionato
    (Seconda parte: 38’ di musica e 12’ di guida all’ascolto per totali 50’)

 

Dati artistici

violoncello Giovanni Sollima
violino Giovanna Polacco
pianoforte Alfonso Alberti

 

 

Ancora più Teatro?

Questo spettacolo è parte dei seguenti abbonamenti:

Bonci Omnibus Concerti Musica Omnibus

Se ti piace Suite Francese ti suggeriamo anche:

dal 29/09/2018
al 30/09/2018
Teatro Bonci
Il Conservatorio con Primo Palcoscenico incontra un’opera di Verdi tra le più amate dal pubblico
20/10/2018
Teatro Bonci
Le romanze e le arie cantate dal tenore cesenate, in una vita di successi mondiali dedicata alla lirica

Serata Rossini

Rossini e il belcanto romantico
10/02/2019
Teatro Bonci
Risuonano le voci straordinarie degli interpreti di Rossini, in ricordo anche della sua amata Alboni

Esercizi di stile

Raymond Queneau e la musica francese
14/12/2018
Teatro Bonci
Un manifesto letterario del ‘900 incontra la musica francese per violino, clarinetto e pianoforte
03/02/2019
Teatro Bonci
L’attrice e cantante tedesca Ute Lemper, icona di stile, racconta la storia di Marlene Dietrich, cantando le meravigliose canzoni che hanno segnato la sua vita